Loris Rosati e il suo ape: anche con un ape si possono raggiungere grandi traguardi!!!

Loris Rosati è un ventiseienne che vive a Fano. Dopo diversi anni è riuscito a diventare un vero e proprio idolo di Ape Proto, una disciplina un po’ particolare perché non si gareggia né con auto né con moto, bensì con Api modificati. Inoltre è uno sport molto giovane specie nel centro Italia, eppure è arrivato al punto che  si fanno dei campionati importanti. L’Ape di Loris non è più originale tanto che di pezzi originali è rimasta solo la cabina, ed ospita un motore di un Honda Hornet seicento cc. Il numero dell’Ape è 95 che insieme al colore rosso e agli adesivi ricordano Saetta Mcqeen, l’auto dei cartoni animati di Pixar. La passione di Rosati nacque all’età di undici anni, quando un meccanico vicino casa di suo nonno vendeva un ape rotto: lui lo prese e lo rimise in sesto per girarci una volta compiuti i quattordici anni di età . Poi conobbe  su internet il mondo delle corse con le Api. Quindi con l’aiuto di suo padre modificò il suo mezzo e lo presentò all’età di quattordici anni all’Apecar show, e da quel giorno non lasciò perdere ma continuò a migliorarsi e a migliorare il suo Ape. Loris è davvero un campione in questo sport tanto che al rally di Talacchio era sceso in pista riuscendo a rimanere dietro alla moto di Valentino Rossi. Questo rimase sbalordito dal suo talento tanto che lo invitò nel suo ranch a vedere le sue moto da Flat truck. Il ventiseienne fanese è diventato campione italiano di Ape proto e si è esibito a “Tu sì che Vales” assieme alla sua ragazza, Martina Biagiotti. Ora questo campione non si limita più all’Italia ma gira molto l’estero esibendo tutto il suo talento.  

Riccardo Bozzi, Danny Vitali, Daniele Starnari – 2B Agrario

Precedente Terribile notte a Corinaldo tra 7 e 8 dicembre: una serata d’allegria trasformata in un ricordo indelebile